martedì 15 maggio 2012

Briganti




A. Carmine - banda Pilone
A. Salvatore - banda Pilone


Abriola
Acri Vincenzo
Agatiello Vincenzo
Albanese Libero

Alonzi Luigi detto "Chiavone"


















Ancioni Achille
Andreotti Camillo detto "il moretto" capobanda 
Andreottola Antonio
Andreozzi Luigi
Andretta
Angelini Fratelli
Angelini Remigio
Angeloni
Antonucci
Arselini Felice Andrea
Auletta Michele
Balducci Nicola banda Marco De Palo
Balducci Vito Marco De Palo di Corato 
Bardassino Antonio di Corato
Barone Nicandro detto "Nicandro"
Barone Vincenzo dopo il servizio nell'esercito borbonico, era divenuto organizzatore di sbandati e briganti


Barra

Basile Francesco


Basile Vincenzo detto "Pelorosso"
Battaglieri
Battista Michele detto "Inconticello
Beatrice Giovanni (Campania)
Bellarosa Francesco - capobanda operante ad Acerenza
Bellettieri
Bello Domenico
Bellofante
Bellusci Giovanni
Berardi Domenico
Bianchi Paolo

Bianchi Pietro di Catanzaro condannato a morte

Bianco Angelo
Boffa Antonio
Bosco Donantonio detto "cinquecipponi" banda Sergente Romano
Bosio
Botta Antonio

Bottone Antonio

Bruciapaese
Bruno
Bruno Industriale
Buono Francesco
Cacchione
Cagnotto
Campagna Giovan Battista - banda Santaniello
Campanale Vincenzo di Ruvo banda Marco De Palo
Canosa Michele
Capalbo Nicola
Capanna Einidio
Capasso

Capocci Salvantonio banda Ciccone e Guerra

Capoccia
Capomazza Carlo
Capone
Caporal Cimino
Capraro vedi Lo Caso Antonio
Capuano Alfonso
Capucci

Carbone Alfonso



Carillo
Caruso Antonio
Caruso Giuseppe - banda Crocco nacque in Atella, che trovasi in quel di Potenza, nel 1820 e morì nel 1892 


Caruso Michele capobanda da Torremaggiore (PZ) capobrigante dell'omonima banda- fu fucilato a Benevento (largo fuori porta Rufina) nel dicembre 1863



Casalinuovo Rocco capobanda da Todetti  condannato a morte nel 1867

Caschetta
Cascine capobanda 
Caso - banda Caruso

Castoro Carlo di Altamura
Castrovillari Angelo
Castrovillari Leporino
Cataniello

Cavalcante G.B.

Cavalcante Pasquale capobanda (Basilicata)
Cavallini
Cecchino
Cedrone Francesco - capobanda operante tra Sonnino e la Valle del liri
Ceprano Michele
Cerino capobanda (Campania)
Chiappetiello (Campania)
Chinchio Giacinto
Chirichigno Rocco detto "Coppolone" di Montescaglioso capobanda
Cianci Francesco
Cianciarulo Giuseppe - di Marsiconuovo
Cianfrania
Ciarla Angelo
Ciattedda Giuseppe banda Marco De Palo
Cibelli Luigi (Campania) 
Ciccone Giacomo


Cicogna detto "Cicognito"
Cillis Carmine
Cillis Teodoro
Cima Luigi - capobanda
Ciminelli Domenico - di Francavilla banda Antonio Franco catturato il 13 febbraio 1864
Ciminelli Fiore - di  Francavilla banda Antonio Franco arrestato il 9 ottobre 1865 a Lagonegro
Cimino capobanda 
Cioffi Orazio
Cipriani
Cocchiara Francesco da S. Giorgio a Liri, detto "Caronte" 


Coia Domenico
Colafella Angelo
Colamarino Ferdinando

Colamattei Bernardo capobanda di colle S. Magno costituitosi il 20 aprile 1868

Colantonio Donato
Colasimone Camillo
Colasuonno Riccardo detto "Ciucciarello" Vice del sergente Romano, anch'egli ex soldato borbonico. Scampato al massacro della squadra avvenuto nel 1863, continuò la sua guerriglia fino al 1865 anno in cui fu catturato e portato a Bari dove lo fucilarono nella piazza principale alla presenza di una folla silenziosa.


Colonna Luzio
Conca Antonio detto "Bellezza"
Conserva Giacomo banda sergente Romano
Conte Giuseppe
Coppa Giovanni - capobanda
Corea Pietro  capobanda  di Catanzaro fucilato la testa il cuore ed una mano sono esposti a Firenze

Costa detto "Bucito"
Cotugno Antonio detto "Culopizzuto"


Cozzolino Antonio "Pilone"













Cristella Arcangelo detto "Pirichillo"

Cristini Domenico

Crocco Carmine detto "Donatelli"





Crocco fa il suo ingresso a Melfi



Croce
Crocitto

Curcio

D’Agostino
D'Alife Giovanni - banda Barone
D’Amato Vincenzo detto "Stancone"
D’Andino Gennaro
D’Angelo Salvatore
D’Antuono
D’Apuzzo

D'Asti Federico banda Ciccone

D’Avanzo Benedetto

D'Avanzo Pasquale detto "Cacchione" banda Cipriano

D’Elia Giovanni capobanda 
D’Eufemia

De Cesare Giovanni banda Ciccone e Guerra

De Cosimis
De Fazio
De Franco
De Gerardo Felice detto "Inglongiolo"
De Lellis
Dell'Erba Leonardo banda sergente Romano
De Luca
De Marco Paolo di Terlizzi
De Masi Marco
De Paio
De Palo Scipione detto "la Sfacciatella" di Terlizzi capobanda
De Rosa detto "Rosacozza"
De Simone
De Vita Michele
De Vito Domenico
Del Mastro Antonio detto "Zappatore"
Del Monte Giuseppe
Del Nero Angelo
Dell’Ungaro
Diavolillo
Di Gianni Vincenzo detto "Totaro"


Di Gianni Vito
Di Giglio Giuseppe di Terlizzi banda Marco De Palo
Di Gioia Vito capobanda 
Di Girolamo Girolamo
Di Guglielmi
Di Mare Vito
Di Marigliano Felice
Di Paolo Nunzio capobanda 
Di Sanna Antonio
Di Sciascio Giovanni
Di Tora Angelantonio
Di Ventre Benedetto da Conca Casale


Domenico il Calabrese
D'Oria Cosimo di Alberobello banda sergente Romano
Doria fra Leonardo
Egidione
Elia
Esposito Luigi
Faccione
Fanci Antonio detto "Strillo"
Fasanella Francesco detto "Tinna"

Fasano capobanda 
Felicione

Ferrara Matteo

Ferriero Giacomo - banda Barone
Ferrigno capobanda (Campania)
Filiasi Vincenzo di Andria banda Marco De Palo
Filomeno
Florenzano capobanda 
Florio Egidio
Fontana
Fortunato Giovanni capobanda (Basilicata)
Franchi Cataldo

Franco Antonio capo Brigante  (primo da sinistra) e i suoi gregari. Fu uno dei più formidabili guerriglieri antiunitari; operò lungo il fiume Sinni, sui monti del Pollino e Peloso, arrivando a spingersi fino a Sapri (SA). Il 27 Novembre del 1865 fu catturato a Lagonegro (PZ) mentre riposava in sieme al suo stato maggiore e condotto a Potenza dove prima fu fotografato e subito dopo fucilato in piazza. Nel frattempo il grosso della squadra, rimasta accampata nei boschi, invade Lagonegro e fa strage del presidio piemontese rimasto sguarnito.

Franco Antonio -capobanda
Francolino Vito

Franzese Francesco detto "Bottaro"
Fucillo Francesco

Fuoco Domenico capobanda da S. Pietro Infine


Fuoco Domenico banda Ciccone


Fusero capobanda
G. V. - banda Barone

Gallello
Gallo Giuseppe
Gargano Domenico da Cervaro banda Pace, Marino e Ciccone


Garofalo
Gatto
Gentile Raffaele
Germano
Gesummaria Matteo capobanda
Giambetta
Giancola
Gianfredo Ippazio detto "il Pecoraro"

Gilardi Angelo banda Ciccone


Gimigliano

Giordano Cosimo capobanda   nato a Cerreto Sannita fu l'artefice della rivolta di Pontelandolfo e Casalduni; ex carabiniere a cavallo dell'esercito borbonico, Catturato nel 1882, morì in carcere nel 1887



Giorgi
Giorgi Giacomo

Gioseffi Teodoro detto "capitan Teodoro"

Girardi
Giuliano Carlo
Giurassi Giuseppe capobanda 
Giuseppe Nicola
Gravina Crescenzo
Greco Benedetto
Grillo
Guarnieri Filippo banda sergente Romano
Guerra Evangelista

Guerra Francesco



Gugliotto Antonio a sinistra 27 anni

Iacovone Federico - banda Ciccone


Iacovone Ferdinando - banda Ciccone


Izzi detto "Sartorello"
Izzo
Jacobucci alias "Maestrucci"
Joele Gennaro
Jorino Giuseppe
L’Abbate Franco Saverio
La Banca

La Bella Vito


La Gala Cipriano


La Gala Giona

La Luna Fedele

La Patina Giuseppe

La Porcella
La Veneziana Giuseppe Nicola detto "Figlio del re" di Carovigno capobanda 
Larotonda Antonio detto "Ciccariello"
Larussa
Lavalle Francesco
Lavanga
Laveneziana

Leone Giuseppe

Liberato Francesco
Licursi
Lippiello Michele - di Roccamonfina banda Ciccone-Pace
Lisco Fabiano
Lo Caso Antonio detto "il Capraro" di Abriola capobanda 
Lo Grippo Giuseppe
Lojodice Domenico banda Marco De Palo

Lomonaco  capobanda  fucilato


Lo Varco Paolino


Lo Vecchio Nicola
Luce Giuseppe
Ludovico Giuseppe da Cerreto gregario della banda Pace nipote di Vincenzo Ludovico alias Pelucchiello


Ludovico Vincenzo detto "Pilucchiello"
Luigazza
Luongo Antonio da Colle di Galluccio banda pace, Ciccone e Marino


Luongo Raffaele - banda Manzo morì nel 1872

Maccherone
Macrini Vincenzo - ex soldato borbonico

Madeo Giacomo - banda Monaco
Magnotta Silvestro - banda Ciccone

Maio Luigi
Maione Gennaro di Pomigliano - banda Barone
Malacarne
Malagisa Alfonso - banda Barone
Malerba
Mammone
Mancini Paolo
Mancini Pasquale
Manfra Antonio
Mangiacavallo
Manieri Vincenzo - di Francavilla banda Antonio Franco catturato il 13 febbraio 1864
Manzo Gaetano - prima banda Ciardullo poi costituì una banda e ne fu capo di Salerno condannato a vita






Maramacco Francesco a destra 19 anni

Maratea Antonio detto "Ciardullo" CapobriganteCON ALCUNI GREGARI



Marcantuono di Salerno condannato a 20 anni

Marciano Lapio
Marcucci Primiano
Marinelli Fratelli
Marini Alessandro
Marino Michele da Cervinara banda Pace, Marino e Ciccone

Marino Nicola
Martino Luciano capobanda 
Martone Pasquale
Masiello Pio - capobanda
Masini Angelantonio - capobanda cadde nel 1864
Masini Nicola detto "Colicchione"
Massa Eugenio
Mastro Ascenso
Mattei Costanzo detto "Medichetto"
Matteucci Carlo
Maturo
Mauro Vincenzo
Mazzariello Nicola - capobanda 

Mazzeo Cosimo detto "Pizzichicchio" di San Marzano



Mecola Nunziato
Melchionda Nicola (Campania)
Melchionda Pasquale (Campania)
Menotti Pasquale
Merone Antonio di Sant'Anastasia - banda Barone
Micheli Pietro Paolo
Micoli Michele di Martina Franca banda Sergente Romano fucilato a Minervino
Miglionico Giuseppe
Mileto Carmine
Minelli
Minotti
Mittica Luigi
Molinara
Monaco Francesco di Ceglie Messapico capobanda 
Monaco Pietro
Moramarco Ignazio di Altamura banda Marco De Paola
Moramarco Pietro di Altavilla banda Marco De Paola
Morganella Felice

Morra Nicola


Morrone
Moscatiello Luigi da Cervinara banda Pace, Marino e Ciccone


Muracca Luigi

Napolitano Nicola detto "Caprariello" ucciso a freddo dallo stesso Bersagliere ritratto - operava sulle montagne dell'Irpinia


Natale Nicola

Nenton Giuseppe


Noce Carmine

Notar Francesco banda Masini


Ochino
Olivieri Sabato (Campania)
Orecchiomozzo
Orfei Domenico Antonio

Orsi Francesco da Letino banda Ciccone e Guerra

Pacato Rosario

Pace Alessandro da Mignano Capobrigante compagno della Brigantessa Giocondina Marino

Padovano Giuseppe detto "Cappuccino"
Padre Santo
Pagliaccello

Pagliuchella

Palazzo
Pallozzi
Palmi

Palmisano Giorgio

Palumbo Carmine di Avellino fucilato

Panaro
Panedigrano
Panici Augusto
Pantalena Crescenzo - banda Manzo

Papa banda La Gala condannato a vita



Parisi
Pascarella Angelo detto "Angiolillo"
Passariello Giuseppe
Pastore Luca
Pecerillo Domenico - di Pomigliano banda Barone
Pelucchiello
Pepe
Percuoco
Perelli Pasquale
Perni detto "lo Svizzere"
Perrini Federico banda sergente Romano
Perrone Francesco detto "Chiappino"
Persichini

Petrelli Giuseppe 


Petrone
Petrozzi capobanda 
Petruziello Vincenzo - fucilato a Montefalcione (AV)

Pezzolla Francesco detto " Lo Spunto" di Alberobello banda sergente Romano
Piazza Francesco detto "Coccitto"
Piccione
Piccioni Giovanni
Piciocchi
Pietricoli Francesco detto "il Brigantozzo"
Pinacchio
Pinnolo Bruno
Pio di Bella
Pipolo Antonio
Pirro
Pisciò
Pizza Donato
Polignone Nicandro detto "Nicandruccio"
Pomponio Giuseppe - banda Pomponio operante negli Abruzzi
Pomponio Michelangelo - banda Pomponio operante negli Abruzzi
Prezioso Giacomo
Principe Luigi
Pugliese Egidio detto "Egidione"
Pungolo Antonio
Ragosta Giovanni da Sparanise gregario della banda Pace


Ranallo Francesco detto "Catalano"
Regi
Ricasoli Bettino
Ricci Gregorio capobanda (Campania)
Ricciardelli Teodoro
Rizzo
Robertiello capobanda (Campania)
Romagnoli Policarpo
Romanello
Romaniello Luigi
Romano Pasquale Domenico detto "Sergente Romano" o "Errico la morte"







Romano Carmine capobanda 
Romano Giovanni
Romano Salvatore detto "Sciamarra"
Romano Tommaso
Rossi Giovanni

Rossini Domenico banda Ciccone


Rubertone Giovanni di Ruvo - banda Mazzariello
Rubino Nicola
Sabino Carmine

Sacchietiello Agostino


Saccoccia

Sana Giovanni banda Ciccone

Santaniello Giuseppe

Santaniello Andrea da Bracigliano Capobrigante e i suoi uccisori Fiore e Giordano, caprai


Santo Angelo da Santa Apollinare detto "IL ZELLOSO" banda Pace, Marino e Ciccone



Santoro
Sapia Domenico detto "Brutto
Saraceni Domenico
Sartore Carlo

Savastano Domenico da Roccamonfina banda Pace, Marino e Ciccone
Scaglione capobanda (Campania)
Scalise Benedetto
Scarapecchia
Scazzacristi
Scenna Salvatore
Schiavo
Schiavone Giuseppe contadino di S. Agata di Puglia




Scottini Michele - banda Crocco
Venafro Giovan Battista da Caspoli

Sodano Giovanni - di Pomigliano Banda Barone
Strafaci Domenico detto "Palma"
Tranchella Gaetano - capo brigante operante nel salernitano
Tranchella Rosario - operante nel salernitano
Trezza Pietro di Padula 
Varone
Vecchione Vincenzo - di Pollena banda Barone ex soldato borbonico

Vendettuoli Nicola da Capriati al Volturno gregario della banda Pace



Volonnino da Rionero capo brigante





I Leggitimisti


José Borjes, nome in catalano Josep Borges (Vernet1813 – fucilato a Tagliacozzo l' 8 dicembre 1861)














De Gaudet - Leggitimista di borjes

De Trazegnies Alfred - nato a Namur in Belgio nel 1832 nel novembre 1861 entrò a far parte nella banda di Ciavone, fucilato a San Giovanni Incaarico l'11/11/1861


Rafael Tristan Parera ( Ardèvol , Solsona , 1814 - Lourdes , Guascogna 1899 )




Giovanni Piccioni




Le Brigantesse

Acocella Carmela
Adessa Vincenza
Alanza Agnese - moglie di Francesco Fasanella "Tinna"
Altini Maria Antonia -fucilata il 7 agosto 1862
Annarella Rosa Maria 
Blasucci Elisabetta "Pignatara" 
Bonnet Maria Giovanna
Calderara Maria Chiara
Caltabellotta Anna
Cannalonga Luigia
Capitanio Maria
Caramuta Isabella 
Cardamone Generosa
Cariello Reginalda Rosa
Carozza Giovanna
Casale Carolina
Cedrino Rosa
Cianciarulo Filomena
Cilla Aurelia
Ciminelli MariaTeresa
Ciminelli Serafina





Coccarda utilizzata dai briganti






A TUA DIFESA......il libro  quello che volevi sapere sul brigantaggio postunitario Puoi acquistarlo su lulu.com ( il libro) e l’ebook  Sei ...