mercoledì 16 maggio 2012

Assedio di gaeta


-9 novembre 1860- Inizio dell'assedio di Gaeta.




Francesco II e maria sofia 

-5 febbraio 1861- Un terribile scoppio fa saltare l'intero Bastione Sant'Antonio, 400 morti tra militari e civili


-11 febbraio 1861- Francesco II chiese una sospensione delle ostilità per trattare la resa.






Francesco II e Maria Sofia 








-13 febbraio 1861- Si firma la resa ma i piemontesi continuano a bombardare Gaeta facendo morire 50 soldati e 2 ufficiali.




-13 febbraio 1861- All'interno delle mura vi sono:
  • 994 UFFICIALI
  • 13.828 SOLDATI
Solo un terzo di loro aveva letti e coperte.









difesa dell'esercito







gaeta la casa di Francesco II



































bombardamento alla piazza di gaeta


i morti di gaeta venivano seppelliti a formia











































partenza da Gaeta di Francesco II e Maria Sofia


Francesco II e Maria Sofia in esilio a Roma nello stato pontificio













Durante l'assedio morirono 809 soldati e 23 ufficiali Napoletani
Successivamente le ferite subite o per malattie contratte morirono 500 soldati e 21 ufficiali.



Ingresso barricato alla batteria cittadella. Sullo sfondo la Porta dell'Avanzata ( o di Carlo III). Sulla sinistra i ruderi di una cappella dedicata a Pio IX ed oggi non più esistente.



I ruderi di una cappella dedicata a Pio IX posta alla base del Bastione Cappelletti. Questa cappella andò distrutta durante l’assedio ed oggi non è più esistente. 



Casamatta abitata dal re Francesco II e dalla regina Maria Sofia durante l’assedio. Fu demolita negli anni del Primo Conflitto mondiale. Al suo posto è sorta Villa Traniello, con il Monumento ai Caduti.


Il fronte interno di mare delle fortificazioni di Gaeta. Da sinistra, il bastione Cortina del Porto, la Porta di Mare, il bastione e batteria Vico, punta Sanità. In primo piano il relitto dell'avviso borbonico Etna, affondato durante il bombardamento del 22 gennaio1861.


La Batteria Santa Maria subito dopo la capitolazione della Piazzaforte di Gaeta. Sullo sfondo, la Squadra Navale che aveva operato il blocco durante l'assedio.



Corpo di guardia alla batteria Conca


Rovine della batteria Conca












ASSEDIO DI CIVITELLA DEL TRONTO


















Elenco della Forza militare
dell'esercito Delle Due Sicilie
presente a Civitella del Tronto
durante l'assedio del 1860-1861


-Ascione Luigi-Maggiore- Comandante della Real piazza.
-Salinas Domenico- Maggiore di piazza- Vicecomandante delle Real Fortezza.
-Tiscar Raffaele- Capitano.
-Lepiani Pasquale-
-Santomarino Giuseppe-
-Messinelli Domenico-
-Giovine Giuseppe-
-Di Venosa Saverio-
-Cuscianna Benedetto-




Assedio di Messina











Novità Editoriali